Mercoledi 17 10 2018 - Aggiornato alle 23:06

2016-08-26_110507 Torre Salsa, l'incredibile incontro ravvicinato con uno squalo volpe

Cominciamo subito col dire che lo squalo volpe è assolutamente innocuo. Come questo esemplare avvistato nelle acque di Torre Salsa da un bagnante che non ha mancato di registrare l'evento con un video

- 26/08/2016

 

Cominciamo subito col dire che lo squalo volpe è assolutamente innocuo. Come questo esemplare avvistato nelle acque di Torre Salsa da un bagnante che non ha mancato di registrare l'evento con un video. "Finalmente - ha scritto su Facebook Matteo Giammona - mi accade quello che un nuotatore/triathleta in acque libere aspetta da tutta la vita... L'incontro con uno squalo! Martedì 23 agosto, ore 12.15, location Torre Salsa (Agrigento).... Il video l'ho fatto appena uscito dall'acqua. Scusate la concitazione ma avevo la pulsazione a 220!".

Generalmente lo squalo volpe misura attorno ai 3-4 metri di lunghezza per un peso di 230–250 kg, ma può crescere ben al di là di tali misure. La metà della lunghezza totale, tuttavia, spetta alla parte superiore della caratteristica coda, che l'animale utilizza come scudiscio per stordire e sopraffare le prede. Molto diffuso nei mari tropicali, lo squalo volpe nuota spesso in superficie in aree costiere, ma è presente anche alla profondità di 350 m. Lo si osserva meglio dall'imbarcazione o con un semplice aeratore in mare aperto. Normalmente non attacca l'uomo, ma se ferito e preso all'amo può dare poderosi colpi di coda.

L'esemplare avvistato a Torre Salsa pare che da tempo si aggiri in quelle acque. Molto probabilmente l'animale è affetto da qualche patologia che gli impedisce di battere acque a lui più congeniali e ben più profonde di quelle a riva che non gli consentono certamente di nutrirsi come vorrebbe.

SCRIVI UN COMMENTO A QUESTO ARTICOLO

scrivi alla redazione